Newsletter 09: Indennità ai politici


”La grande missione è riuscire a ricostruire la fiducia nella politica”

Molta di questa fiducia è andata persa negli anni. Compito della politica è ora ricostruire e riguadagnare la fiducia perduta.  

Un argomento che in passato è stato alla base di un acceso dibattito è quello relativo ai compensi dei politici.

Per i futuri eletti al Consiglio provinciale è previsto, in virtù di una decisione già presa, il decurtamento automatico dei compensi. Un deputato del Consiglio provinciale guadagnerà dunque 5.400 € netti mensili, per dodici mensilità all'anno. Le indennità supplementari previste per la carica di Presidente della Provincia e per gli assessori provinciali devono essere ridotte di conseguenza.

Inoltre, mi sono personalmente impegnato a garantire che ogni altro compenso o beneficio aggiuntivo (come il rimborso chilometrico, per esempio) sia abolito senza sostituzione. I politici sono cittadini e cittadine come gli altri, quindi non necessitano di alcun trattamento speciale. 

Fondamentalmente positivo è l’impatto che la limitazione del mandato ha avuto sulle nostre comunità. Il provvedimento impedisce infatti, da un lato, la costruzione di una rete di relazioni troppo consolidata (cosa inevitabile dopo un certo lasso di tempo) e, dall’altro, favorisce un continuo rinnovamento. Ecco perché sto lavorando anche per ridurre la durata del mandato del governatore della Provincia, che dovrebbe essere limitato ad un massimo di 15 anni.

Il grande obiettivo del nuovo Consiglio provinciale e dei politici di tutti i partiti dovrebbe essere quello di recuperare la fiducia dei cittadini. Un prerequisito fondamentale per decisioni trasparenti e comprensibili è che tutti i cittadini siano coinvolti sia nel dibattito sulle scelte migliori per il futuro, sia nei processi decisionali. Solo quando vi è fiducia nella politica, essa può avere successo e lavorare concretamente a favore di tutta la popolazione.

Infine, vorrei invitarvi alla presentazione del mio (ancora provvisorio) bilancio del tour dell'Alto Adige. Finora (il tour proseguirà), ho avuto l'opportunità di incontrarmi con i presidenti e /o esponenti di circa 40 organizzazioni altoatesine, associazioni, gruppi, istituzioni, sindacati, forum etc..., per un proficuo scambio di idee. La presentazione dei risultati si terrà giovedì 18 aprile 2013, dalle 17 alle 18 circa, presso il ristorante “Cavallino bianco”, in via Bottai 6 a Bolzano.